COME NASCE L’IDEA

L’idea nasce da 2 amici Paolo e Luca che si sono conosciuti prima della partenza della 100km del Passatore del 2016 e che come capita spesso si sono ritrovati ad essere sportivi e rotariani e a condividere questa sfida con tanto di foto alla partenza con i loghi del Rotary, poiché Paolo correva per la prima volta il Passatore cercando di raccogliere fondi per l’acquisto dei vaccini contro la Poliomielite.

Questa è una grande battaglia che il Rotary a livello mondiale insieme ad altri sodalizi e associazioni porta avanti con lo scopo di eradicare questa tremenda malattia anche dagli ultimi paesi che sono il Pakistan e l’Afganistan.

La malattia determina ancora grave invalidità motoria e conseguenze anche per l’apparato respiratorio con possibile exitus mortale per i bambini che non hanno subito la vaccinazione.

Proprio nell’estate scorsa i 2 amici si sono ricontattati  per cercare di ampliare questo progetto facendosi carico di estendere e partecipare direttamente i rotariani sportivi a questa gara epocale conosciuta soprattutto all’estero come “la 100 Km del passatore”. Essendo però un percorso molto lungo e da non improvvisare hanno pensato di proporre a 20 rotariani sportivi di percorrere correndo un tratto del percorso della 100 Km, con lo scopo di passarsi il testimone rappresentato da una piccola ampolla (simbolo del vaccino orale per la polio). Le frazioni saranno di circa 5 Km, con  cambi posti in corrispondenza delle postazioni dei ristori messi a disposizione dall’organizzazione: l’iscrizione è come quella di qualsiasi evento sportivo agonistico di atletica, con presentazione del certificato medico e tessera runcard.

Sarà possibile per tutti e soprattutto per gli altri rotariani non impegnati nella staffetta, effettuare donazioni singole o come Club tramite le info su questo sito 100000 passi per la Polio nella sezione “Donazione” seguendo le istruzioni per il pagamento su conto dedicato “Poste Pay” con la possibilità di “acquisto formale di Km” a favore dei  20 staffettisti (22 rotariani in tutto perché Luca e Paolo la correrranno tutta).

Il sogno sarà con le donazioni, acquistare tutti i 100 Km  che gli staffettisti consentiranno di coprire da Firenze a Faenza.

Il Rotary lungo il percorso tramite suoi Medici e personale sanitario ha organizzato un’iniziativa aperta a tutti gli atleti di controllo gratuito della Glicemia in 5 punti lungo il tracciato (a  Firenze, a Faenza, e al 25° 55° e 75° km), in modo da dare la possibilità ad ogni atleta di poter monitorare lungo il percorso il livello di glucosio nel sangue. Le apposite postazioni indicate da gazebo bianchi con loghi Rotary saranno localizzati appena prima delle postazioni dei ristori: i risultati saranno disponibili in 10 secondi e riportati sul sito della 100 Km a fianco alla griglia personale dedicata per ogni atleta, in cui sono riportati i tempi della gara.

Arriviamo insieme a Faenza!!

€6.626 di €10.000 raccolto
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1,00